sabato, gennaio 12, 2008

iLiad non mi piace (ma sono vivo)

E-boom è una trasmissione seria, fatta da persone serie, professionisti insomma. Di solito ci interviene gente di un certo calibro (come Michael Dahan e Leo Sorge), non so come questo sia potuto accadere. Perdonateli.

Semel in anno licet insanire
. Credo che il management abbia pensato questo ascoltando l'ultima puntata del podcast.

Tirando le somme: Marco e Giovanna hanno ancora il loro lavoro, Tombolini non mi ha ancora giustiziato anzi ringrazia (mentre sceglie un sicario ;-) ), ed in fondo ne è venuta fuori una bella discussione. Non potevamo chiedere di meglio.

Ovviamente, da par mio, mi sono perso la diretta delle reazioni a causa di una giornata lavorativa delirante e dunque recupero solo ora.

Ringrazio tutti per i commenti (gli insulti, talora) e le perplessità espresse. Sino a prova contraria - e magari più approfondita - la mia idea resta tuttavia stabile.

Ora comincio il giro-blog per ringraziare e rispodere alle critiche (vi risparmio la noia)

*Solo una precisazione (probabilmente dovuta alla differita tra il mio intervento e la risposta di Tombolini) quando dico che da 10 libri vorrei poterne fare l'undicesimo non mi riferivo ad una editoria collettiva ma, più banalmente, ad una sorta di documento fatto con delle parti che io - e solo io - ho scelto come interessanti, insomma una sorta di label, nulla di più.

3 commenti:

TomBolini ha detto...

Tu sei a Roma, giusto? Bene: vorrei fare un iLiad-coffee-meeting a Roma, verresti? Giuro che vengo disarmato! ;-)

Nekuia ha detto...

Risorgo ora da una terribie influenza.
Se verrei? ma certo, e con enorme piacere!
Tanto ormai hai promesso ;-)

In più sono curioso di sapere perchè l'integrazione di xulrunner non è andata a buon fine.

Vuoi vedere che alla fine ci coalizziamo per convincere Bard? a presto.

TomBolini ha detto...

benissimo, allora ci organizziamo. Per xulrunner, se trovi un secondo, chiedilo nel forum a Marco Croella:
http://www.simplicissimus.it/forum/viewforum.php?f=28