giovedì, marzo 15, 2007

Le dimensioni contano: nasce Jubii

E' ufficialmente innegabile: le dimensioni contano! (e conta anche come le si usa) Se qualcuno temeva che i quasi 3Gb di spazio offerti da Gmail potessero non bastargli con Jubii non potrà più lamentarsi.

Da oggi so cosa significa avere una casella con 10 Gb (avete letto bene sono d-i-e-c-i Giga) di spazio, non solo per la mail ma per mille altre cose che vanno dallo storage di foto, video e musica e finiscono(?) con quello che leggerete tra poco...

Jubii screenshot Avete ragione, se fosse solo per questo la novità sarebbe relativa. Ma provate a loggavi e ditemi come vi sembra il mondo da lì dentro (per problemi con lo zip code questo vi da una mano).

A parte la forma e il bellissimo logo, c'è molto altro web 2.0 in Jubii: a cominciare dalla navigazione a schede, che abbiamo già imparato ad apprezzare in Firefox ed Opera e che finalmete è arrivata anche su Ie7.

Devo proprio ammetterlo: ne avevo bisogno e non lo sapevo. Tante volte mi è capitato di dover recuperare una dato da una mail ed aggiungerlo ad altre (in fretta) mentre nel frattempo sto scrivendo altre due o tre mail (urgenti) e dovermi per questo produrre in mirabolanti copia e incolla su bozze altrettanto improbabili o documenti _temporaneia vita.
I tab di Firefox mi hanno cambiato la qualità della navigazione ed ora li posso avere sulla mail! Se comincio a sbroccare dal multitasking saprete perchè ;-)

Jubii mail

Se ancora siete scettici, o soltanto incontentabili, sappiate anche che Jubii è dotato anche di un rispettabilissimo editor testuale (se avesse anche la modalità di esportazione sarebbe del tutto paragonabile a Gdocs). Restano poi piacevolissime le icone animate per i logout e per il cestino.

Ma passiamo all'arrosto vero: se la (o una delle) rivoluzioni di Gmail è stata la chat integrata nella mai, preparatevi al salto di qualità perchè da oggi (gratis sin quando dura la beta) potrete anche dire addio a Skype e similari.

Detto in soldoni: basta installazioni. Ottima notizia per pigri e lavoratori di aziende (pubbliche e private) che non consentono di installare alcun programa sul proprio pc\mac. Si fa tutto in linea e tanti saluti alle restrizioni.Jubii call

Che dire di più: bello, bello, bello. Qualche bug, è verò, cel'ha ancora ma da una beta è più che accettabile. La nota dolente arriva solo per l'equipaggiamento di base: Firefox 2.0 o Explorer 7. Come dire: se non ti puoi installare il nuovo Explorer è un'ottima occasione per passare al volpacchiotto... magari nella versione portable. Per ora non posso dire di più (anche i blogger a volte lavorano) il resto ve lo lascio scoprire da soli. Un solo consiglio: occhio al timeout del servizio, non è come gmail, questo scade ;-)
Buon divertimento.

Nekuia

1 commenti:

Anonimo ha detto...

test