sabato, novembre 03, 2007

Isotopia: Second Life, ma gratis e open source

Con po' di fantasia (a volte parecchia) è possibile avere un proprio mini-second life. Senza neppure bisogno di installazione.
ISOtopia, non ha nulla a che vedere con il concetto della semiotica a me tanto caro :-( ma il progetto è tutto italiano e merita che se ne parli.

L'idea è ingegnosa: creare una specie di Second Life la cui realizzazione resti Open Source. Questo vuol dire che, con un po' di competenze, chiunque può modificare, adattare e ridistribuire il prodotto di base (qui il wiki). E' un modo per distribuire i compiti, la creatività e l'ingegnosità. Peccato per la realizzazione ancora acerba che - per parlare dell'isotopia di ISOtopia - pecca di geekismo e demanda alla tastiera anche cose che sarebbe meglio lasciare al mouse, come la primissima schermata.
Una volta entrati in gioco è però piacevole, semplice e divertente e di certo subirà importanti modificazioni. Ecco un esempio di cosa si può ottenere con un po' di pratica:

Attualmente si basa sul protocollo Irc per le comunicazioni (chat) ed è marcatamente orientato all'utilizzo su Linux anche se gli sviluppatori, misericordiosi, ne hanno provvisto anche una versione denominata "per M$ winzoz".

Bel progetto, speriamo che prosegua anche perché, come tutti i progetti OpenSouce si propone che una bella vetrina per sviluppatori
e artisti.
Visto che non sono né l'uno Né l'altro mi accnotento delle informazioni per i giocatori.
Per i più pigri o curiosi ecco una demo di una vecchia versione.


High Res view (650x509)

2 commenti:

DW ha detto...

Hey,

bell'articolo, il team di ISOTOPIA ringrazia per le incoraggianti parole.

Vorremmo chiarire una cosuccia.

L'accostamento tra ISOTOPIA e Second Life e' del tutto funzionale al marketing: a noi SL non piace e non cerchiamo di fare niente di simile (soprattutto, niente di simile come modello di business :-/). Pero' i media vanno sempre ghiotti di notizie legate a SL... e quando abbiamo visto dei giornalisti della TV all'hackit0x0A abbiamo pensato: "perche' non dargli quello che cercano ;)"


Volevamo aggiungere che il progetto e' in una fase di pesante re-factoring che portera' ad avere un sistema veramente hacker friendly.

Invito tutti a fare un salto sul nostro wiki! Specialmente gli hacker curiosi di imparare come si creano videogiochi: il progetto e' ora basato su una "build chain" piuttosto interessante (SVN, libSDL, autotools, script per generare i file .dmg per MacOsX, implementazione e progettazione coesi grazie all'uso di dia2code per poi verificare che gli header coincidono con l'implementazione della libreria...).

Insomma, tanta carne al fuoco e ce n'e' pure per i vegetariani :-D

Grazie ancora per l'incoraggiante commento.

ciao,
dw - ISOTOPIA Dev. Team

Nekuia ha detto...

Scusate il ritardo con cui rispondo a esco solo ora da una temibile influenza che non distingue tra hacker geek nerd o lame...

Grazie a voi della considerazione, aspetto con ansia di vedere il refactoring per poterne scrivere ancora.
Purtroppo capisco bene la questione di marketing :-( ma se per voi è stato un boost sono felice di aver almentato l'incomrensione ;-)

Il prossimo post sarà più in linea con a reale filosofia del progetto. Promesso.
Tenetemi aggiornato. In bocca a lupo!